Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2014

Torno su un tema già trattato (Appello agli insegnanti di inglese: siate severi! e Lets spic Inglisc) per aggiornarlo con le ultime prodezze del nostro imperturbabile premier.

Anche negli States, Matteo Renzi ha voluto parlare in inglese, inanellando una serie esilarante di strafalcioni, della quale, con l’ausilio di alcuni articoli di importanti quodiani, corre dovere fornire ampia testimonianza. Il prestigioso Council on Foreign Relations, uno dei più potenti think tank di politica estera nel mondo occidentale, ha voluto testare la comprensibilità di un discorso di Renzi per il pubblico americano, stilando una classifica delle 10 migliori “perle” del nostro, i Ten Renzi’s Megic Momens…

In ordine cronologico, la prima menzione va alla frase che un americano avrebbe così compreso: “Ma la sfida per il mio governo è amore il nostro futuro, io sono prendere forma culo del mio futuro, io penso la più importante esperienza per l’Italia sarà domani, non ieri”.

Seguito da: “Il mercato in Italia è fottuto noi in passato, negli ultimi cinque anni l’Italia ha perso più o meno cinque pinte nel posizionamento dei disoccupati risultati”.

Poi troviamo l'”ascesa della zuppa”, la “rivoluzione radicale dell’urca”, fino alla definizione del programma di riforma scolastica “elfi e asili nido attorno al paese).

Si dirà: hai estrapolato poche parole, il tuo è un intento denigratorio. E allora… ecco una trascrizione più dettagliata (e stenografica) sullo scottante tema della “rivoluzione dell’urca”: “La mia sfida è cambiare urca urca visione, urca atteggiamento, urca significa una rivoluzione radicale, non una rivoluzione del Simply, nella mentis formale, nella mentalità dei politici in Italia”.

Comunque, a questo link è disponibile la trascrizione completa del suo discorso di commiato a San Francisco, città notoriamente tollerante. Un unica avvertenza: la dicitura “INAUDIBLE”, che si trova spesso (se non ho contato male 42 volte), viene posta dai trascrittori quando sono in difficoltà, ovvero non riescono in nessun modo a interpretare quanto è stato detto. Potrebbe anche trattarsi di cattiva qualità della registrazione, determinata da microfoni poco efficienti, ma non è questo i caso…

Annunci

Read Full Post »

La storia italiana del 900 non può non riservare un posto di rilievo a Sandro Pertini. Certamente non è stato l’unico politico che, legittimamente, può essere considerato “grande”, però pochissimi come Lui si sono segnalati per le doti di passione politica, coerenza e, intraprendenza nei principi in cui ha creduto, lealtà e onestà nei comportamenti e, aggiungo, anche per acume politico a dispetto di coloro, avversari politici ma anche compagni di partito, che nel mentre ne lodavano le doti umane ne lamentavano la scarsa “idoneità” politica.

Ed invece Sandro Pertini si è rivelato e sempre comportato da vero politico.

(altro…)

Read Full Post »

Il fascino della storia e la sua enigmatica lezione sta nel fatto che, da un’epoca all’altra niente cambia eppure tutto è completamente diverso.

Aldous Huxley, I diavoli di Loudlun, 1952

Read Full Post »