Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2016

Di Michael Snyder

La gente è più stupida di una volta? Le generazioni precedenti erano più acute di noi? Forse è da un po’ che sospettate che la gente stia diventando più stupida, ma ora in effetti abbiamo prove scientifiche che dimostrano che è proprio così.

Come leggerete di seguito, i quozienti intellettivi medi stanno diminuendo in tutto il mondo, i punteggi dei test scolastici statunitensi sono in declino da decenni, e gli scienziati hanno perfino scoperto che i nostri cervelli nel tempo sono diventati più piccoli. Perciò se in alcuni giorni vi sembra di svegliarvi nel bel mezzo del film “Idiocrazia”, forse non siete molto lontani dalla realtà. Molti ingredienti del nostro cibo-spazzatura non beneficiano lo sviluppo celebrale, il nostro sistema educativo è una barzelletta totale, e la maggioranza degli americani sono assolutamente dipendenti da fatui intrattenimenti.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Marco Cavallo, il grande cavallo blu simbolo dei malati psichiatrici, in visita all’ex Ospedale Psichiatrico di Quarto

Questa non è una richiesta di fondi e nemmeno una catena di Sant’Antonio. Quello che si richiede è soltanto un minuto di tempo per sostenere la causa dell’Istituto delle Materie e delle Forme Inconsapevoli, un’organizzazione di volontariato che opera all’interno dell’ex Ospedale Psichiatrico di Genova Quarto. Gestisce il Museattivo “Claudio Costa” che raccoglie le opere dei pazienti che svolgono attività di arteterapia, oltre che importanti dipinti e sculture donati da alcuni dei massimi autori contemporanei italiani che, nel corso degli anni, hanno collaborato o stretto amicizia con Claudio Costa. Inoltre, l’IMFI organizza, annualmente diverse attività a sostegno dei pazienti psichici, fra cui attività di danza e di sviluppo della creatività (alcune informazioni le trovate sul sito www.imfi-ge.org).

Come aiutarli quindi? Sul sito di Aviva – Community Fund (https://community-fund-italia.aviva.com/voting/progetto/vista/540) stanno proponendo una serie di progetti, in competizione fra loro, che possono ottenere fino a 10.000 euro di donazione. Il primo passaggio è quello di raccogliere molti voti espressi dai navigatori Internet, il secondo è quello di ottenere un parere favorevole da parte di una giuria. Cliccando sul link che ho appena indicato si accede alla pagina del progetto dell’IMFI, ci si registra (basta cliccare su “Registrati e accedi” e poi sul pulsante blu “Registrati con Facebook”, esprimere un numero di voti da 1 a 10 (mi raccomando… 10) e il gioco è fatto.

E se l’operazione non andasse in porto? Pazienza, noi ci abbiamo provato e ce l’abbiamo messa tutta e l’IMFI continuerà come prima, stringendo i denti e lottando per sopravvivere.

Un’ultima richiesta: cerchiamo di far diventare “virale” questo messaggio, condividendolo su Facebook, Twitter e con ogni mezzo possibile. Più la notizia gira, più voti si raccolgono.

Read Full Post »

Moglie e figli di Gramsci

Julya Schucht, moglie di Gramsci, insieme ai figli Giuliano e Delio

Lettera di Antonio Gramsci alla cognata Tatiana Schucht del 19 febbraio 1927. Gramsci si trova a Milano, dopo essere stato al confino a Ustica. 

Trovo che la preoccupazione di Gramsci, che rassicura in merito alla propria salute e si premura di consolare e stimolare la cognata, sia di una tenerezza infinita, così come il narrare la propria quotidianità di carcerato – sicuramente di una monotonia spaventosa per la scansione rigorosa dei tempi, per la ripetitività degli spazi e per l’assurdità di certi regolamenti – senza retorica né vittimismo mostri quale fosse il coraggio morale del leader comunista.

La lettura delle Lettere dal Carcere è sicuramente importantissima per conoscere a fondo l’Uomo Gramsci; ma lo scavare nell’intimità dei suoi sentimenti, dei suoi affetti più profondi, venire a conoscenza delle sue piccole manie e dei suoi bisogni reali mi mette sempre un po’ a disagio. In tempi di esasperata attenzione alla privacy, mi sembra quasi di violare uno spazio personale sacro.

(altro…)

Read Full Post »